Accedi a Imparosulweb!
Troverai i contenuti multimediali associati ai testi editi dal 2010 in avanti.

Dal 05/07/2019 Al 05/07/2019

Fieritals 2019

Loescher e Bonacci non mancheranno alla XIII Edizione di Fieritals, il 5 luglio 2019, esposizione dedicata alla didattica dell'italiano come lingua seconda e straniera.
Fieritals è una giornata dedicata all'editoria dell'italiano a stranieri composta da:
- un'esposizione a cui partecipano alcune tra le maggiori case editrici specializzate nella didattica dell'italiano a stranieri
- mini-conferenze durante le quali vengono presentati dagli autori stessi manuali di lingua italiana per stranieri e saggi sulla formazione dei docenti.

Un programma ricco e dettagliato, in cui i nostri autori troveranno spazio:

Gestire le differenze interne alle classi di italiano: le possibilità dei manuali che integrano carta e digitale.
10:30 - 11:15 SALA ROSSA
Teoria ed esemplificazione su “LS - Corso interattivo di lingua italiana per stranieri”
La realtà delle classi è sempre ad Abilità Differenziate in quanto gli studenti differiscono l’uno dall'altro per stile di apprendimento, personalità, tipologia di intelligenza e così via. Quello che può variare è il grado di eterogeneità. Dopo aver focalizzato la natura della Classe ad Abilità Differenziate, si prenderà in esame il ruolo delle strategie e delle risorse che possono facilitare la didattica. In particolare, si vedrà come la tecnologia possa aiutare una didattica inclusiva e che tenga conto dei principi motivazionali legati allo studio.
Relatore: 
Fabio Caon insegna Glottodidattica e Didattica della Letteratura e della Comunicazione Interculturale all’Università Ca’ Foscari di Venezia. È direttore del Laboratorio di Comunicazione Interculturale e Didattica, LABCOM, e membro del comitato scientifico e del Centro di Ricerca in Didattica delle Lingue di Ca’ Foscari. Tra le sue pubblicazioni, che spaziano in vari ambiti di ricerca glottodidattica, si trovano studi sull’educazione linguistica, sull’educazione letteraria e sulla comunicazione interculturale che trovano in questo volume una loro compiuta sistematizzazione.

La didattica degli analfabeti e bassamente scolarizzati
12:30 - 13:15 SALA ROSSA
Teorie e pratiche didattiche
I migranti adulti definiti come analfabeti e bassamente scolarizzati sono un gruppo fortemente eterogeneo che comprende diversi profili al proprio interno. La presenza di questa tipologia di studenti nei corsi dei CPIA e del privato sociale porta i docenti a necessari e specifici adattamenti nella gestione della classe. Il tema dell’intervento è quello dell’alfabetizzazione dei migranti non scolarizzati in L1 e delle implicazioni didattico-metodologiche utili ai docenti nella gestione della classe. In particolare, ci si focalizzerà su come gestire la lezione attraverso strategie quali la stratificazione, la differenziazione e il compito aperto utili per variare la didattica e gestire e valorizzare l’eterogeneità degli apprendenti.
Relatrice: 
Annalisa Brichese è stata assegnista di ricerca all’Università Ca’ Foscari di Venezia sul tema della didattica ad adulti analfabeti in L1 e docente di italiano l2 in corsi per adulti analfabeti e bassamente scolarizzati. È formatrice del Centro di Ricerca in Didattica delle Lingue di Ca’ Foscari (CRDL) e autrice di pubblicazioni scientifiche sul tema dei migranti analfabeti.

Progettare un percorso di italiano L2 - "In classe con Tommy": un esempio di materiale didattico a misura di adolescenti 
15:45 - 16:30 SALA BLU
Progettare un percorso didattico per l’insegnamento dell’italiano L2 comporta una serie di scelte da parte del docente molto precise e coerenti. Implica innanzitutto un identikit dell’allievo e una ricognizione attenta dei suoi bisogni linguistici, nonché una considerazione degli aspetti motivazionali. Contempla una selezione e messa in sequenza di contenuti che riguardano varietà linguistiche, situazioni ed ambiti d’esperienza, campi semantici ed aree lessicali, generi testuali. Richiede una selezione delle strutture morfosintattiche e relativo ordine di presentazione, sulla base di criteri come la facilità e l’utilità. La complessità del compito viene facilitata ovviamente da materiali già confezionati in cui siano riconoscibili e dichiarati i criteri di elaborazione e permettano al docente un scelta consapevole.
Relatrice: 
Gabriella Debetto già docente di lettere nella scuola secondaria di 1° e 2° grado. Ha esperienza d’insegnamento dell’italiano L2 sia in Italia, che all’estero. Ha collaborato a progetti per l'integrazione linguistica e culturale dei minori immigrati. E’ stata titolare del modulo sui metodi del Master in Italiano L2 dell’Università di Padova. Da anni svolge attività di formazione e ha partecipato a numerosi progetti sui temi dell'intercultura e dell’educazione linguistica per Università, Enti pubblici, Centri Interculturali e Scuole. Ha pubblicato materiali didattici e testi per l’Italiano L2. Per Loescher ha pubblicato Caleidoscopio italiano (2014), La lingua italiana e le sue regole (2016), Punti critici (2014), In classe con Tommy (2019).


Insegnare italiano a rifugiati e richiedenti asilo - Priorità linguistiche, tecniche ed attività didattiche tratte da "Al centro"
11:00 - 11:45 SALA VERDE
Le autrici di "Al centro", il primo manuale pensato per rifugiati e richiedenti asilo di livello A1, parlano di priorità linguistiche, specificità didattiche e difficoltà di questo profilo d'apprendenti. L'acquisizione della lingua italiana rappresenta uno strumento fondamentale per lo sviluppo delle competenze, per l'accesso alle informazioni, per muoversi nella quotidianità, ma anche per la ricostruzione della propria identità. Il manuale, nato dall'esperienza delle autrici come docenti di italiano lingua seconda in CAS (centri d'accoglienza straordinaria) e SPRAR (sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), propone attività ludiche, interculturali, uscite didattiche e attività cooperative che favoriscono l’integrazione e consentono di far emergere le specificità individuali degli studenti.
Relatrici: 
Alessia Benenti, Martina Mambelli e Valentina Mussi sono docenti di italiano L2 a adulti migranti nei CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria) di Milano per conto della Fondazione Verga.

5 luglio 2019

Istituto Canossiano
Fondamenta de le Romite, 1323 Dorsoduro
30123 Venezia
> sito dell'evento



Gentile utente.
Il nuovo sito Loescher è stato realizzato per consentire la migliore esperienza visiva e di navigazione possibile.
Il tuo browser purtroppo non risulta supportato al 100%.
Se decidi di proseguire potresti riscontrare problemi sia a livello estetico sia a livello di funzionamento.
Ti consigliamo quindi di passare ad una versione più recente di Internet Explorer oppure di usare Chrome o Firefox.

Se vuoi scaricare Chrome clicca qui.
Se vuoi scaricare Firefox clicca qui

Grazie

Loescher Editore