Accedi a Imparosulweb!
Troverai i contenuti multimediali associati ai testi editi dal 2010 in avanti.

I Quaderni della Ricerca 09: l'italiano tra scuola e televisione, a cura di Isabella Donfrancesco e Giuseppe Patota

Nelle parole di Noam Chomsky, "La televisione è stata una delle forze che hanno operato per indurre gli italiani, volenti o nolenti, a condividere almeno una lingua comune": ci sono molti buoni motivi per riproporre nel concreto il binomio lingua italiana & televisione. Nel nono Quaderno della Ricerca se ne esaminano alcuni, chiedendosi in primo luogo che cosa sia stato fatto fino ad oggi e che cosa si possa fare in futuro: l'uscita in occasione del sessantesimo compleanno della televisione, che cade in coincidenza non casuale con il novantesimo della radio.
Nato per educare, informare e intrattenere, il servizio pubblico della RAI ha coadiuvato negli anni il mondo della scuola fino alle più recenti espressioni negli attuali progetti multipiattaforma.
È una società, la nostra, che la televisione ha accompagnato fin dai tempi della ricostruzione e dell’alfabetizzazione degli adulti nel secondo dopoguerra, ridisegnando la sua offerta all’interno di tutti gli scenari che si sono composti e ricomposti negli anni: fino a occuparsi, oggi, dell’alfabetizzazione dei nuovi cittadini provenienti da altre parti del mondo, con lo stesso spirito con il quale Alberto Manzi ha tratto fuori dalle secche dell’analfabetismo postbellico un gran numero di italiani.
Un dato più di tutti associa i due universi: risiede in quel bisogno di riprogettarsi che la società e la scuola avvertono in questo tempo complesso, brutale a volte nelle sue modalità, estremo nelle sue forme ed espressioni.
>Leggi l'articolo completo sul sito della Ricerca



Gentile utente.
Il nuovo sito Loescher è stato realizzato per consentire la migliore esperienza visiva e di navigazione possibile.
Il tuo browser purtroppo non risulta supportato al 100%.
Se decidi di proseguire potresti riscontrare problemi sia a livello estetico sia a livello di funzionamento.
Ti consigliamo quindi di passare ad una versione più recente di Internet Explorer oppure di usare Chrome o Firefox.

Se vuoi scaricare Chrome clicca qui.
Se vuoi scaricare Firefox clicca qui

Grazie

Loescher Editore