Accedi a Imparosulweb!
Troverai i contenuti multimediali associati ai testi editi dal 2010 in avanti.

Copertina opera
Novità

Canne al vento



Scuola Secondaria 2° Grado
Anno pubblicazione: 2020

L’arrivo in Sardegna del giovane Giacinto porta nella vita delle sue zie Ruth, Ester e Noemi – eredi di un’antica e nobile famiglia barbaricina ormai prossima alla rovina economica – una sconvolgente ventata di novità. Il ragazzo è il figlio di Lia, l’unica delle sorelle Pintor capace di ribellarsi alla tirannica autorità di don Zame, il padre (principale responsabile del dissesto economico della casa), per fuggire in continente e sposare un commerciante. Le tre dame e il loro vecchio servo Efix sperano che Giacinto possa riportare il nome dei Pintor agli antichi splendori. In realtà, Giacinto presto delude le speranze che erano state riposte in lui, e si comporta in maniera tale da dare la sensazione di essere venuto solo per portare in seno alla famiglia i germi della definitiva dissoluzione: non solo, infatti, accumulando debiti di gioco, rischia di dare il definitivo colpo di grazia alle finanze dei Pintor, ma giunge anche a far nascere involontariamente in Noemi, la più giovane delle sorelle, un folle e inaudito amore incestuoso. Toccherà a Efix, il vero eroe del romanzo, il tentativo di riportare ordine dove c’è caos, facendosi carico delle disgrazie delle sue padrone e accettando di espiare una sua antica, inconfessabile colpa, che sente gravare come un macigno sul destino della casata. Libro di passioni e di fantasmi, Canne al vento, pubblicato per la prima volta nel 1913, è considerato il romanzo più rappresentativo di Grazia Deledda.


VALENZA DIDATTICA E ATTIVITÀ

Preceduto da una sintetica ma esauriente presentazione dell’autrice e della sua opera, il testo è corredato da schede che fungono da supporto alla comprensione e all’analisi del testo nelle sue componenti contenutistiche, linguistiche e narratologiche. Completa l’apparato una Carta d’identità del romanzo.


AUTRICE

Grazia Deledda (1871-1936), sarda d’origine e romana d’adozione, è l’unica donna italiana ad avere vinto il Premio Nobel per la Letteratura. È autrice di numerosi romanzi, quasi tutti di ambientazione sarda. Canne al vento è considerato il suo capolavoro.


TEMI

Colpa, espiazione e riscatto, radici familiari, tradizioni ancestrali, classi sociali, rapporti economici, servi e padroni, fantasmi del passato, Sardegna nei primi anni del novecento 

Configurazione
TitoloPagineCodiceISBNPrezzo 
NCanne al vento240V0939788882440930Da definire
  • Il filo del racconto

    Portale di narrativa per insegnanti e studenti, aggiornato con regolarità e consultabile gratuitamente. Presentazione delle collane, strumenti e risorse per approfondire le letture proposte.

FORSE TI INTERESSA ANCHE...




Gentile utente.
Il nuovo sito Loescher è stato realizzato per consentire la migliore esperienza visiva e di navigazione possibile.
Il tuo browser purtroppo non risulta supportato al 100%.
Se decidi di proseguire potresti riscontrare problemi sia a livello estetico sia a livello di funzionamento.
Ti consigliamo quindi di passare ad una versione più recente di Internet Explorer oppure di usare Chrome o Firefox.

Se vuoi scaricare Chrome clicca qui.
Se vuoi scaricare Firefox clicca qui

Grazie

Loescher Editore